Per prima cosa scarica il file per l’esercitazione, poi aprilo con Adobe Illustrator e ripassa le sagome tracciate a matita per sperimentare le tre tecniche descritte di seguito.

Metodo 1. Disegna una forma morbida con lo strumento penna

Questo metodo è quello che permette di controllare le curvature con la massima precisione, ma dovrai esercitarti un po’ prima di ottenere buoni risultati.

  1. seleziona lo strumento penna
  2. fai clic in un punto e tenendo premuto trascina per spostare le maniglie che determinano la curvatura
  3. fai clic in un altro punto (creando così un secondo punto di ancoraggio) e ripeti l’operazione 2 fino a ottenere la sagoma desiderata
  4. per chiudere il tracciato, posiziona lo strumento sul primo punto di ancoraggio: vedrai un piccolo cerchio accanto allo strumento della penna. Poi fai clic sul punto e trascina per ottenere la curvatura desiderata.

Se occorre, puoi modificare la forma in questo modo:

  1. seleziona lo strumento selezione diretta
  2. fai clic su un punto di ancoraggio
  3. sposta le maniglie per aggiustare la curva

Metodo 2. Disegna una forma morbida con lo strumento matita

Questo è lo strumento più intuitivo e facile da usare! Per prima cosa fai doppio clic sullo strumento matita e imposta le opzioni come indicato in fondo a questo post. Poi:

  1. seleziona lo strumento matita
  2. posiziona lo strumento nel punto dove vuoi cominciare il tracciato e trascina come se fosse una matita su un foglio
  3. quando con il puntatore tornerai vicino all’inizio del tracciato comparirà un piccolo cerchio: rilascia il mouse e il tracciato diventerà chiuso

Metodo 3. Disegna una forma morbida con lo strumento pennello tracciato chiuso

Questa tecnica consente di disegnare tratti che sembrano linee di spessore variabile ma sono in realtà forme piene (perciò si colorano con il riempimento e non con la traccia). Prima fai doppio clic sullo strumento pennello tracciato chiuso e imposta le opzioni come indicato in fondo a questo post. Poi:

  1. seleziona lo strumento pennello tracciato chiuso
  2. traccia una forma libera senza preoccuparti di finire il tracciato esattamente dove lo hai iniziato, quello che conta è la forma chiusa che si creerà all’interno
  3. seleziona lo strumento selezione diretta
  4. seleziona un punto di ancoraggio qualunque nella parte esterna del tracciato
  5. premi il tasto canc una volta per cancellare il punto selezionato e una seconda volta per cancellare l’intero tracciato esterno: rimarrà così solo la parte interna
  6. se si creano delle parti appuntite, è possibile smussarle con lo strumento arrotonda, semplicemente passandolo lungo la parte di curva che si vuole arrotondare

In cosa differiscono queste tecniche?

Tutti e tre questi strumenti hanno effetti diversi: lo strumento penna è quello che si presta a un disegno molto controllato; ogni curva può essere determinata in modo molto preciso; se il tuo disegno è di tipo tecnico o molto geometrico questo è lo strumento giusto per te.  

La matita è lo strumento più facile e intuitivo da usare ed è più adatto per ottenere un effetto più naturale e meno rigido. Di effetto ancora più naturale è il pennello tracciato chiuso, che grazie alla variabilità del suo tratto riesce a simulare ancora meglio l’effetto di disegno a mano libera; inoltre, essendo più difficile da controllare rispetto alla matita questo strumento regala sagome inaspettate che si rivelano molto interessanti.

In combinazione con la gomma, sia lo strumento matita che lo strumento pennello tracciato chiuso possono fare magie!

Impostazione degli strumenti

Queste sono le impostazioni con cui ti consiglio di cominciare. L’impostazione della fedeltà è molto soggettiva: prova a vedere come cambia il segno spostando la levetta da preciso a morbido e adatta secondo le tue preferenze.

Note sull’uso del mouse e della tavoletta grafica

Il primo metodo (la penna) funziona bene sia con il mouse che con la tavoletta, anche se a mio avviso si controlla addirittura meglio con il  mouse. La matita invece funziona meglio con la tavoletta ma si riesce ad avere un buon risultato anche con il mouse. Lo strumento pennello tracciato chiuso viene decisamente meglio con la tavoletta grafica, perché con questa è possibile variare lo spessore del segno mediante la pressione della penna ottica, cosa che invece con il mouse non si riesce a fare.

Hai domande sulle tecniche di disegno vettoriale? Ti va di lasciarmi un tuo commento? Scrivimi qui sotto!

Pin It on Pinterest

Share This